La Scuola del Futuro

Ogni anno in primavera si svolge l'appuntamento di Legambiente Nontiscordardimè-Operazione Scuole Pulite, la giornata rivolta alla riqualificazione dell'edificio scolastico e al miglioramento degli ambienti scolastici affinché diventino più belli e salubri. 

Quest'anno, a causa della pandemia, la campagna non si è svolta nella modalità consueta degli anni passati e si è pensato quindi con tale occasione di proporre un questionario che vada ad indagare il punto di vista dei ragazzi rispetto a come desiderano un cambiamento della propria scuola.

Abbiamo ritenuto opportuno offrire questo stimolo per ridare la voce agli studenti che stanno subendo in questo periodo privazioni educative e sociali molto significative, ma che non devono perdere il contatto con la realtà e il protagonismo in presenza per cui tutti stiamo lavorando affinchè sia praticabile quanto prima.

Il questionario è del tutto anonimo e con brevi domande. 

Rivolto esclusivamente ai ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado, viene chiesto loro come pensano debba cambiare la loro scuola in futuro, come immaginano possa essere e con quali strumenti renderla più bella, sicura, confortevole e sostenibile.

Allora mano alla tastiera e buona compilazione! 

https://forms.gle/kFAKJHigKbPg68SQ9

 

Campi estivi per under 14 - Estate 2019

Campi residenziali e Centri estivi per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni

+Scienza: campagna per l'alfabetizzazione scientifica

+SCIENZA campagna educativa che a partire dalle attuali esigenze di distanziamento propone opportunità in cui possono convivere la didattica attiva e in presenza con la didattica a distanza.

Soil4Life

L'essenziale è invisibile agli occhi

Si può partecipare al concorso fino al 15 maggio 2021!!

 

La Scuola del Futuro

Raccontaci come vorresti la tua scuola

Nontiscordardimé - Operazione scuole pulite

In questo anno in cui è ancora più urgente la necessità di ripensare gli spazi scolastici proponiamo un'edizione di Nontiscordardimé che sia un momento aperto al protagonismo di docenti, genitori e studenti attraverso la call La scuola che vorrei