Premio Libro per l'Ambiente 2019-2020 - Gli esiti della XXII edizione

Premio Nazionale Un Libro per l'Ambiente speciale “Letture al Pc”

I primi vincitori del concorso di editoria digitale promosso da Legambiente

Trionfano Wangari la madre degli alberi e Parola di Astronauta

 

Innovazioni digitali anche nel tradizionale Premio Nazionale Un Libro per l'Ambiente, che nell'anno della pandemia, ha affiancato allo storico concorso una edizione speciale digitale.

Da 22 anni Il Premio Un libro per l'Ambiente, il concorso di editoria ambientale promosso da Legambiente e La Nuova Ecologia che coinvolge i giovani di età 8-14 anni nella lettura e valutazione di testi a loro dedicati sui temi ambientali, ha portato sui banchi di scuola migliaia di volumi e centinaia di titoli. Il Premio Nazionale continua a crescere e innovarsi, e per stare al passo con le nuove tecnologie e nuove abitudini, alla storica versione, basata sulla lettura di libri cartacei, si è affiancata una versione digitale, in cui i ragazzi hanno letto e votato tramite dispositivi elettronici.

 

I finalisti selezionati dalla giuria di esperti nel 2019 per la sezione Narrativa sono:

Il lupo e la farfalla di F. Niccolini ed. Mondadori;

La sfida di Anton di G. Skretting ed. Beisler;

Wangari la madre degli alberi di F. Degl’Innocenti ed. Coccole Books.

Per la divulgazione scientifica arrivano al duro giudizio della baby giuria:

Piante in viaggio di T. Pievani e A. Vico ed. Editoriale Scienza;

Che cos'è un fiume di M. Vaicenaviciené ed. Topipittori;

Parola di astronauta di E. Perozzi, S. Di Pippo ed. Lapis.

 

I piccoli giudici dopo attenta lettura e valutazione hanno votato come migliori testi Wangari la madre degli alberi di Degl’Innocenti ed. Coccole Books e Parola di astronauta di E. Perozzi, S. Di Pippo ed. Lapis.

Una conferma annunciata quella della coraggiosa vita di Wangari Maathai premio Nobel per la pace 2004, già vincitrice della versione cartacea del Premio Nazionale Un Libro per l'Ambiente.

 

A sorpresa si attesta come migliore testo di divulgazione scientifica digitale un testo sulla vita e la storia dell'esplorazione dello spazio, Parola di astronauta di E. Perozzi, S. Di Pippo ed. Lapis.

Nella versione cartacea i ragazzi avevano invece premiato Piante in viaggio di T. Pievani e A. Vico ed. Editoriale Scienza, un viaggio con le piante per conoscere noi stessi, la nostra storia e la nostra cultura.

 

Oltre ai testi premiati dai ragazzi sono stati valorizzati dalla giuria di esperti i seguenti testi.

         Come migliore Coerenza Grafica-Testo: Laurent Moreau Giocare fuori, ed. Orecchio Acerbo per il significativo intreccio della relazione tra il testo e l’immagine, che accompagna la lettura nella espressione artistica delle fragilità ambientali, valorizzando il gioco e il viaggio verso atteggiamenti di responsabilità.

 

In considerazione delle buone e differenti qualità dei libri pervenuti in questa edizione, la Giuria indica i seguenti riconoscimenti:

         Antje Damm Cosa diventeremo ed. Orecchio Acerbo. Premio speciale della giuria per un libro che genera pensiero.

         Derk Visser Zucchero filato ed. Camelozampa. Menzione speciale per la delicatezza del tema narrato.

         Angela Ruta La Valigia ed Carthusia. Menzione speciale per l'originalità delle tavole.

         K.Hall, I.Arsenault. “Vita da ape “ed. Terre di Mezzo. Segnalazione per la qualità delle immagini.

         S. Dolce, L. Battaglia La battaglia delle bambine ed. Mondadori. Menzione d'onore per il valore civile del tema narrativo.

         Catarina Sobral Ma come, sparito così? ed. La Nuova Frontiera. Segnalazione per l'originalità della storia illustrata.

 

Durante la mattinata è stato assegnato il Premio Speciale alla carriera a Emanuela Bussolati con la seguente motivazione: Autrice sapiente e attenta, fin dalla metà degli anni '70, a coltivare la qualità editoriale grafica e illustrativa per i bambini e le bambine, in particolare della prima infanzia. Nel suo intero percorso artistico e letterario ha espresso una completezza espressiva e di innovazione continua sapendo cogliere nei suoi lavori le tematiche più significative del nostro tempo, e restituendole ai giovanissimi lettori stimolando il senso critico e le suggestioni fantastiche.

 

Il concorso di editoria ambientale è realizzato grazie alla partecipazione al progetto “R.i.e.s.co. Marche – Reti inclusive e solidali per la comunità”, il progetto che ha visto numerose organizzazioni del terzo settore marchigiano unite nell'affrontare gli effetti di esclusione sociale, precarizzazione e marginalizzazione, acuiti dalla pandemia. Finanziato dalla Regione Marche, con risorse statali del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, con il contributo della Consulta Fondazioni Casse di Risparmio marchigiane e con il patrocinio dell'Anci Marche.